Questa foto è diventata virale perché spiega con estrema semplicità quali sono i 12 sintomi cui dobbiamo prestare attenzione.

La foto dei 12 limoni che spiegano quali sono i sintomi del cancro al seno sta facendo il giro del web ed è diventata virale in pochissimi giorni. Un modo semplice e diretto per arrivare dritti al punto e far capire alle donne che non bisogna trascurare nessuno di questi segnali. Come detto e ripetuto svariate volte, ad oggi la prevenzione è l’unica arma che abbiamo per difenderci da una delle forme più aggressive di cancro.

L’idea di questa immagine così particolare è venuta al sito Worldwide Breast Cancer12 limoni messi in un contenitore per uova dove ognuno rappresenta uno dei possibili sintomi del cancro al seno. Molte donne pensano di doversi preoccupare solo se sentono dei noduli, ma in realtà non è assolutamente così. Ci sono altri segnali da non dover assolutamente sottovalutare e che ci devono indurre a rivolgerci immediatamente ad un medico nel caso si dovessero manifestare. Tenete bene a mente che una mammografia può identificare una massa molto prima che questa possa essere percepita da noi.

Autopalpazione seno

Una delle cose che possiamo sicuramente fare è l’autopalpazione che deve essere eseguita periodicamente ma non nei giorni in cui abbiamo il ciclo mestruale (in questo articolo vi abbiamo spiegato bene come come dovete procedere per farla in maniera corretta).

Quando dobbiamo preoccuparci e consultare un medico? In TUTTI questi casi: 

  • Se avvertiamo la presenza di masse sottocutanee
  • Se ci sono rientranze di parte della pelle
  • Se la pelle è screpolata
  • Se notiamo arrossamenti strani e alterazioni della temperatura locale
  • Se ci sono secrezioni anomale dai capezzoli
  • Se notiamo delle fossette
  • Se notiamo delle protuberanze
  • Se le vene del seno sono sporgenti
  • Se il capezzolo è retratto
  • Se il nostro seno assume una forma diversa
  • Se la pelle del seno è a buccia d’arancia
  • Se percepiamo la presenza di piccoli grumi sotto pelle

Non bisogna trascurare nessuno di questi sintomi e neppure farci prendere dal terrore. È davvero molto importante recarci dal medico che procederà a sottoporci agli esami del caso.